FAQ: SERVIZIO CONSULENZA POST CORSO

CORSO PER COMPONENTI DEGLI ORGANISMI DI VIGILANZA (ODV) D.LGS. 231/01 (VALIDO ANCHE PER AGG. RSPP E ASPP)

Il percorso formativo proposto da Vega Formazione si caratterizza per un servizio di consulenza online post-corso gratuito e riservato ai partecipanti che consente una prosecuzione del percorso formativo intrapreso garantendo un accrescimento professionale costante e fornendo utili supporti per la propria professione.

Ciascun partecipante riceverà, congiuntamente all'attestato, un codice di accesso da utilizzare per porre quesiti ai docenti del corso, utilizzando l'apposito spazio web "Area Riservata partecipanti" del sito.

Le risposte fornite dal docente verranno inviate a colui che ha formulato le domande e, se ritenute di comune interesse pubblicate sul sito. Tali domande e risposte sono inoltre accessibili dall'area riservata del cliente.
Principali quesiti formulati dai partecipanti e relative risposte Inserita il:
DOMANDA:
Buongiorno e buon anno.
Durante il corso abbiamo parlato delle caratteristiche di un OdV i cui componenti devono avere una loro indipendenza rispetto alla società da cui sono stati nominati per svolgere tale compito. Se ben ricordo, si era fatto cenno ad una sentenza della Cassazione (vicenda Tyssen?) che andava a chiarire questi aspetti.
Si è parlato della figura dell'Internal Auditor (presente in alcune società e, in particolare in quelle quotate) e di quanto sia opportuna (e consentita) la presenza di tale figura nell'ambito dell'OdV, soprattutto quando lo stesso è anche dipendente della stessa società.
La mia domanda è la seguente:
- è possibile per un Internal Auditor dipendente far parte dell'OdV della società da cui dipende?
- se lo stesso si occupa anche di qualche incarico organizzativo, ciò non può essere in contrasto con il suo grado di indipendenza?
- infine, è possibile avere i riferimenti della sentenza di cui ho fatto cenno?
Resto in attesa della vostra risposta e vi ringrazio.
Mauro A. Del Pup


RISPOSTA:
Il requisito di autonomia ed indipendenza è richiamato dalle linee guida di Confindustria, nonché ripreso dalla giurisprudenza. Tuttavia non sono stabilite regole specifiche in merito ed ogni soluzione va pertanto analizzata nel caso specifico.
Appare comunque una scelta opportuna, al fine di garantire il rispetto del requisito e prevenire possibili contestazioni, la scelta di membri dell’OdV del tutto avulsi dall’organizzazione.

La sentenza al quale si è fatto riferimento nel corso è la cosiddetta sentenza “Thyssen” della Corte d'Assise del Tribunale di Torino del 14 novembre 2011, nella quale si contesta che:
“il membro deputato ad efficacemente vigilare sull'adozione del "modello" in materia antinfortunistica era lo stesso dirigente del settore ecologia, ambiente e sicurezza; in sostanza, l'ing. CAM., come membro dell'organo di vigilanza, doveva controllare il suo stesso operato”.
Rimandiamo alla sentenza stessa per maggiori informazioni (veda il link: http://www.vegaengineering.com/news/thyssen-depositata-la-sentenza-nid1550.html).
08/01/2015