Vuoi diventare Ambassador?     CLICCA QUI
IL BLOG DI VEGA: GUIDA SU AMBIENTE E SICUREZZA

Cassetta di Pronto Soccorso: qual è il contenuto minimo e cosa prevede la legge?

È obbligatorio avere la cassetta di pronto soccorso aziendale? E quali devono essere i contenuti delle cassette di pronto soccorso?

Vediamo di seguito un approfondimento sul tema toccando i seguenti argomenti:

È OBBLIGATORIO AVERE IN AZIENDA LA CASSETTA PRONTO SOCCORSO?

La normativa vigente stabilisce che sia obbligatorio avere in azienda dei presidi di pronto soccorso.

È importante precisare, però, che il testo di legge riferimento in tema di pronto soccorso aziendale non è il D. Lgs. 81/08, bensì il D. M. 388/2003.

In tema di dotazione dei presidi di primo soccorso il D. M. 388/03 prescrive che:

  • nelle aziende o unità produttive di gruppo A e di gruppo B, il datore di lavoro deve garantire la dotazione della cassetta di pronto soccorso
  • nelle aziende o unità produttive di gruppo C, il datore di lavoro deve garantire la dotazione del pacchetto di medicazione.

Il datore di lavoro, inoltre, deve assicurare che i due presidi sopra indicati siano:

  • tenuti presso ciascun luogo di lavoro, quindi in tutte le unità produttive o sedi dell’azienda
  • adeguatamente custoditi
  • facilmente individuabili con segnaletica appropriata
  • integrati nel contenuto sulla base dei rischi presenti nei luoghi di lavoro e su indicazione del medico competente, ove previsto, e del sistema di emergenza sanitaria del Servizio Sanitario Nazionale
  • completi nel contenuto e correttamente utilizzati

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA CASSETTA PRONTO SOCCORSO E PACCHETTO DI MEDICAZIONE?

cassetta-sicurezza1

Come detto, la dotazione della cassetta di pronto soccorso è obbligatoria per le aziende o unità produttive di gruppo A e di gruppo B, mentre il pacchetto di medicazione è obbligatorio nelle aziende o unità produttive di gruppo C.

Il pacchetto di medicazione, che presenta invece un contenuto ridotto in confronto a quello della cassetta di pronto soccorso, è inoltre previsto nei luoghi di lavoro isolati e a bordo degli automezzi aziendali. 

In ogni caso, sia la cassetta di pronto soccorso che il pacchetto di medicazione, come vedremo più avanti, devono avere un contenuto minimo come indicato nel D. Lgs. 388/03.

COME VENGONO CLASSIFICATE LE AZIENDE PER IL PRIMO SOCCORSO?

Il D. M. 388/2003 classifica le aziende e le unità produttive tenendo conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in tre gruppi:

- Il Gruppo A comprende: 

  • le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro (desumibili dalle statistiche nazionali INAIL del triennio precedente pubblicate nella Gazzetta Ufficiale)
  • le aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura
  • le aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’art. 2, del D. Lgs. n. 334/1999
  • le centrali termoelettriche
  • gli impianti e laboratori nucleari
  • le aziende estrattive ed altre attività minerarie
  • le aziende che svolgono lavori in sotterraneo
  • le aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni

- Il Gruppo B comprende le aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel Gruppo A.

- Il Gruppo C comprende le aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel Gruppo A.

È PREVISTO UN CONTENUTO MINIMO DELLA CASSETTA PRONTO SOCCORSO?

Gli Allegati 1 e 2 del D. M. 388/2003 specificano nel dettaglio, indicando le quantità di ogni articolo, il contenuto minimo della cassetta di pronto soccorso e del pacchetto di medicazione.

La cassetta di pronto soccorso aziendale deve contenere almeno:

  • Guanti sterili monouso (5 paia)
  • Visiera paraschizzi
  • Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro (1)
  • Flaconi di soluzione fisiologica (sodio cloruro - 0, 9%) da 500 ml (3)  
  • Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (10)
  • Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (2)
  • Teli sterili monouso (2)
  • Pinzette da medicazione sterili monouso (2)
  • Confezione di rete elastica di misura media (1)
  • Confezione di cotone idrofilo (1)
  • Confezioni di cerotti di varie misure pronti all'uso (2)
  • Rotoli di cerotto alto cm. 2,5 (2)
  • Un paio di forbici
  • Lacci emostatici (3)
  • Ghiaccio pronto uso (due confezioni)
  • Sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari (2)
  • Termometro
  • Apparecchio per la misurazione della pressione arteriosa 

Il pacchetto di medicazione, invece, deve contenere almeno:

  • Guanti sterili monouso (2 paia) 
  • Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 125 ml (1)
  • Flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml (1)
  • Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (1)
  • Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (3)
  • Pinzette da medicazione sterili monouso (1)
  • Confezione di cotone idrofilo (1)
  • Confezione di cerotti di varie misure pronti all'uso (1)
  • Rotolo di cerotto alto cm 2,5 (1)
  • Rotolo di benda orlata alta cm 10 (1)
  • Un paio di forbici (1)
  • Un laccio emostatico (1)
  • Confezione di ghiaccio pronto uso (1)
  • Sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari (1)
  • Istruzioni sul modo di usare i presidi suddetti e di prestare i primi soccorsi in attesa del servizio di emergenza.

È NECESSARIO VERIFICARE E INTEGRARE IL CONTENUTO DEI PRESIDI DI PRONTO SOCCORSO?

Il D. M. 388/03 prescrive che sia garantita la completezza dei presidi contenuti all’interno della cassetta di pronto soccorso aziendale e del pacchetto di medicazione.

Per garantire costantemente la completezza ed il corretto stato dei presidi di primo soccorso è necessario che periodicamente una persona incaricata verifichi i contenuti della cassetta di pronto soccorso e del pacchetto di medicazione, in modo da segnalare l’eventuale necessità di integrazione o sostituzione.

La norma prevede, inoltre, che i contenuti della cassetta di pronto soccorso aziendale e del pacchetto di medicazione siano integrati sulla base dei rischi presenti nei luoghi di lavoro e su indicazione del medico competente, ove previsto, e del sistema di emergenza sanitaria del Servizio Sanitario Nazionale.

Articoli correlati
HAI UN DUBBIO SU UN TERMINE
UTILIZZATO IN QUESTO ARTICOLO?

Trova la risposta nel nostro Glossario, la prima raccolta di tutti gli acronimi e termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.


CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Compilando i seguenti campi sarete contattati o riceverete le informazioni richieste nel più breve tempo possibile

* Campi obbligatori

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679
I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679
Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy*
Confermo il consenso per il trattamento dei dati personali anche per mezzo di processi automatizzati per la profilazione diretta al fine di migliorare i servizi resi e ricevere scontistiche a me riservate.


Ti potrebbe interessare...
Perchè iscriversi
ai nostri corsi?

12 buoni motivi per scegliere i Corsi in aula di Vega Formazione

10 buoni motivi per iscriversi ai Corsi online in elearning di Vega Formazione

FAQ: consulenza
post corso gratuita

Il percorso formativo di Vega Formazione non finisce in aula!

Per tutti i nostri corsisti è disponibile un servizio di consulenza online gratuito!

I nostri docenti ti aspettano per rispondere alle tue domande!

Glossario Salute e
Sicurezza Lavoro

Confuso dalla terminologia tecnica?
Ci pensiamo noi!


Scopri il significato di tutti gli acronimi e i suoi termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO

Il principale riferimento legislativo in Italia

Scarica il documento, scopri la banca dati dedicata e guarda le ultime news sempre aggiornate.