Vuoi diventare Ambassador?     CLICCA QUI
IL BLOG DI VEGA: GUIDA SU AMBIENTE E SICUREZZA

Attestato HACCP

L’Hazard Analysis and Critical Control Points – HACCP (Analisi dei Rischi e Controllo dei Punti Critici) è un sistema di gestione della sicurezza alimentare che mira a garantire la sicurezza igienica e la commestibilità degli alimenti destinati al consumo umano.

L'applicazione del sistema e l’ottenimento dell’attestato HACCP è obbligatoria per le imprese alimentari che operano nell'Unione Europea e viene controllata dalle autorità competenti attraverso ispezioni periodiche, per garantire la sicurezza alimentare e prevenire i rischi associati al consumo di alimenti contaminati o alterati.

Vediamo di seguito un approfondimento sul tema HACCP, trattando i seguenti argomenti:

OBBLIGHI NORMATIVI

Il Regolamento (CE) n. 852/2004 è un regolamento europeo che stabilisce le norme generali sull'igiene dei prodotti alimentari e sulla sicurezza alimentare. Il regolamento è stato adottato il 29 aprile 2004 ed è entrato in vigore il 1° gennaio 2006. In Italia è in vigore il Decreto Legislativo 193/07.

La normativa si applica a tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione degli alimenti, compresa la fase di vendita al dettaglio. Inoltre, il regolamento stabilisce l'obbligo per le imprese alimentari di applicare il sistema e avere il certificato HACCP per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari.


Secondo le disposizioni di legge le imprese alimentari devono rispettare i seguenti requisiti: 

attestato-formazione-haccp-regione
  • Le attività di produzione, manipolazione e distribuzione degli alimenti devono essere svolte in modo igienico.
  • Devono essere adottate misure per prevenire la contaminazione degli alimenti da parte di agenti biologici, chimici e fisici.
  • Devono essere adottate misure per prevenire la proliferazione di batteri nocivi per la salute umana.
  • Le attività di produzione, manipolazione e distribuzione degli alimenti devono essere svolte in conformità alle buone pratiche igieniche.
  • Devono essere applicati i principi del sistema o della certificazione HACCP per garantire la sicurezza dei prodotti alimentari.

CERTIFICAZIONE HACCP E OBBLIGHI DI FORMAZIONE: CHI LO STABILISCE?

Il Regolamento (CE) n. 852/2004 prevede la formazione obbligatoria per tutte le persone coinvolte nella manipolazione degli alimenti. Tale regolamento però non definisce le modalità della formazione, ma tale definizione nel nostro paese viene decisa dalle Regioni. Ogni regione Italiana ha pertanto una propria normativa che si applica a tutto il territorio regionale.

HACCP: QUANTO DURA?

I tempi di rinnovo delle certificazioni HACCP non sono uguali in tutta Italia, ma variano a seconda della regione di appartenenza: è quindi necessario riferirsi alla legislazione vigente nella regione in cui è presente la sede per verificare le modalità e la frequenza di aggiornamento dell’attestato HACCP.

LA NORMATIVA REGIONALE SULLA FORMAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE HACCP

Ogni regione italiana ha provveduto a normare la formazione in materia di certificazione HACCP, generando grandi differenze a livello locale. Alcune regioni hanno scelto la strada della “regolamentazione leggera”, ossia non hanno imposto specifiche durate e argomenti da trattare nei corsi, demandando quindi la progettazione del percorso formativo HACCP al responsabile dell’impresa.

Altre invece hanno stabilito percorsi formativi specifici, determinando durate e argomenti, in alcuni casi stabilendo anche i criteri dei docenti.

Questo rischia di generare non poca confusione anche negli addetti ai lavori, soprattutto in coloro che devono gestire realtà che operano in più territori regionali.

Per aiutare a muoversi in questa complessa articolazione legislativa, riportiamo di seguito uno schema che raccoglie sinteticamente le disposizioni regionali attualmente in vigore per la formazione e certificazione HACCP. Per ogni regione riportiamo il riferimento legislativo, così da consentire di approfondire le previsioni normative stabilite.

CHI DEVE FARE LA FORMAZIONE?

In tutte le aziende che gestiscono alimenti, gli addetti devono obbligatoriamente essere formati su tali procedure. In particolare sono soggetti all’obbligo di formazione tutti gli operatori che trattano sia direttamente che indirettamente con gli alimenti: chi somministra o distribuisce bevande o alimenti ma anche chi si occupa di trasporto e confezionamento. Tra i professionisti che devono seguire il corso ci sono ad esempio il personale dei ristoranti quindi cuochi, pizzaioli, chi fa catering, camerieri, pasticceri, gelatai, macellai e salumieri ma ci sono anche persone che lavorano in modo indiretto con il cibo come lavapiatti, venditori di frutta e verdura, addetti all’imbottigliamento, mugnai e molti altri.

Per maggiori informazioni sull’obbligo di formazione clicca qui.

CI SONO SANZIONI?

Sì, il D.lgs. 193/07 stabilisce che le violazioni rispetto all’attuazione della normativa HACCP possano determinare sanzioni amministrative e pecuniarie. Il Datore di Lavoro che non rispetta tutti i requisiti indispensabili in materia di igiene può dunque essere punito con la sanzione amministrativa da euro 500 a euro 1000.

FORMAZIONE PER LAVORATORI IMPIEGATI IN ATTIVITÀ DI MANIPOLAZIONE DI ALIMENTI

Come si ottiene l’attestato HACCP? Per approfondire i temi riguardanti le corrette misure in materia di igiene e sicurezza alimentare, con l’obiettivo di garantire un elevato livello di tutela dei consumatori e per ottenere l’Attestato HACCP, iscriviti ai Corsi di Vega Formazione HACCP PER ADDETTI ALLA MANIPOLAZIONE DI ALIMENTI, in aula, videoconferenza o E-Learning.

DOCUMENTI UTILI: MODULI HACCP

Vega Engineering rende disponibile nella propria banca dati una raccolta di moduli e facsimili relativi al tema certificazione HACCP contenente documenti modificabili utilizzabili dalle aziende e lavoratori del settore alimentare per adempiere a quanto previsto dal Protocollo HACCP sulla sicurezza alimentare e salubrità degli alimenti.

Articoli correlati
HAI UN DUBBIO SU UN TERMINE
UTILIZZATO IN QUESTO ARTICOLO?

Trova la risposta nel nostro Glossario, la prima raccolta di tutti gli acronimi e termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.


CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Compilando i seguenti campi sarete contattati o riceverete le informazioni richieste nel più breve tempo possibile

* Campi obbligatori

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679
I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679
Confermo di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy.


Ti potrebbe interessare...
Perchè iscriversi
ai nostri corsi?

12 buoni motivi per scegliere i Corsi in aula di Vega Formazione

10 buoni motivi per iscriversi ai Corsi online in elearning di Vega Formazione

FAQ: consulenza
post corso gratuita

Il percorso formativo di Vega Formazione non finisce in aula!

Per tutti i nostri corsisti è disponibile un servizio di consulenza online gratuito!

I nostri docenti ti aspettano per rispondere alle tue domande!

Glossario Salute e
Sicurezza Lavoro

Confuso dalla terminologia tecnica?
Ci pensiamo noi!


Scopri il significato di tutti gli acronimi e i suoi termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO

Il principale riferimento legislativo in Italia

Scarica il documento, scopri la banca dati dedicata e guarda le ultime news sempre aggiornate.