Vuoi diventare Ambassador?     CLICCA QUI
IL BLOG DI VEGA: GUIDA SU AMBIENTE E SICUREZZA

Responsabile Lavori (RI) e Preposto Lavori (PL): l’organizzazione dei Lavori Elettrici secondo la norma CEI 11-27

La norma CEI 11-27, giunta alla sua V edizione nel 2021, ha come scopo la sicurezza elettrica nei “Lavori su impianti elettrici”.
La norma CEI 11-27 costituisce quindi il riferimento nazionale, peraltro richiamato implicitamente dal D. Lgs. 81/2008, il cosiddetto Testo Unico Sicurezza sul Lavoro, per la gestione del rischio elettrico nei lavori elettrici, ossia, come recita la norma stessa, di “tutte quelle operazioni ed attività di lavoro sugli impianti elettrici, ad essi connesse e vicino ad essi”.
Molti conoscono la norma CEI 11-27 come un riferimento sulla formazione degli addetti ai lavori elettrici, qualificati come PES PAV PEI, tuttavia la norma si occupa soprattutto dell’organizzazione dei lavori elettrici, individuando procedure per operare in sicurezza sugli impianti elettrici e definendo un’organizzazione costituita da alcune figure fondamentali nella progettazione ed esecuzione del lavoro.

Vediamo di seguito un approfondimento sul tema affrontando i seguenti argomenti: 

COSA SONO I LAVORI ELETTRICI?

Per avere una definizione chiara di lavori elettrici è necessario riferirsi alla Norma CEI 11-27: con il termine “lavori elettrici” ci si riferisce a tutte quelle operazioni ed attività di lavoro sugli impianti elettrici, ad essi connesse e vicino ad essi.

Vediamo sotto alcuni tipici esempi di lavori elettrici:

  • i lavori elettrici sotto tensione, ossia quei lavori svolti su impianti elettrici mantenuti in tensione
  • i lavori su impianti elettrici messi fuori tensione
  • i lavori svolti nelle immediate vicinanze di parti in tensione non protette (conduttori nudi)

L’art. 82 del D. Lgs. 81/2008 vieta esplicitamente i lavori elettrici sotto tensione, consentendone tuttavia l’esecuzione quando “affidata a lavoratori riconosciuti dal datore di lavoro come idonei per tale attività secondo le indicazioni della pertinente normativa tecnica”. In tale articolo del D. Lgs. 81/08 (Testo Unico Sicurezza sul Lavoro) è implicito il riferimento alla Norma CEI 11-27 e alle figure degli addetti ai lavori elettrici qualificati come PES, PAV e, appunto per i lavori elettrici sotto tensione, PEI.

Per non lasciare spazio a dubbi, l’interpello n. 3/2012 del 22 novembre 2012 ha precisato che, sebbene sia sempre legittimo riferirsi ad altra normativa tecnica pertinente, per il riconoscimento dell’idoneità all’esecuzione di lavori su parti in tensione, la norma tecnica di riferimento quando un operatore viene destinato a eseguire lavori sotto tensione è la Norma CEI 11-27. 

NON SOLO PES PAV PEI: LE FIGURE CHIAVE INDIVIDUATE DALLA NORMA CEI 11-27 PER I LAVORI ELETTRICI

norma-cei-11-27-edizione-2021

Già le precedenti edizioni della norma CEI 11-27 imponevano – ai fini della migliore organizzazione aziendale per la tenuta sotto controllo del rischio elettrico – la creazione di una rete di soggetti che consentisse una suddivisione operativa di compiti e, conseguentemente, un migliore sistema di controlli finalizzati a controllare il rischio elettrico e garantire la sicurezza nei lavori elettrici.

In tal senso la norma CEI 11-27 V edizione 2021 identifica, le ben note figure degli “Addetti ai Lavori Elettrici PES PAV PEI”, ossia:

  • PES: persona esperta nell’esecuzione di lavori elettrici
  • PAV: persona avvertita, ossia un addetto ai lavori elettrici che necessita di una supervisione da parte di un PES per poter svolgere i lavori elettrici
  • PEI: personale idoneo ai lavori sotto tensione, ossia l’addetto ai lavori elettrici a cui il datore di lavoro ha riconosciuto le competenze, conoscenze e abilità necessarie per svolgere lavori elettrici su impianti in tensione.

Se le figure del PES PAV PEI identificano quei lavoratori che svolgono operativamente i lavori elettrici, la norma CEI 11-27 richiede la presenza di ulteriori figure per la corretta gestione e programmazione dei lavori elettrici.

Ci stiamo riferendo alle seguenti figure:

  • URI (Unità Responsabile dell’Impianto)
  • RI (Responsabile Impianto durante i lavori elettrici)
  • URL (Unità Responsabile dei Lavori)
  • PL (Preposto ai Lavori elettrici)

Vediamo di seguito più nel dettaglio le funzioni di queste figure cardine nella gestione della sicurezza elettrica durante i lavori elettrici fuori tensione, in prossimità e sotto tensione.

NORMA CEI 11-27: CHI È L’UNITÀ RESPONSABILE DELL’IMPIANTO (URI)?

La norma CEI 11-27 definisce la URI come “Unità designata alla responsabilità complessiva per garantire l’esercizio in sicurezza di un impianto elettrico mediante regole ed organizzazione della struttura aziendale durante il normale esercizio dell’impianto”.

Pertanto la URI può essere:

  • il proprietario dell’impianto elettrico
  • o, nel caso di un’azienda “semplice”, il datore di lavoro
  • o, ancora, per aziende strutturate, lo staff di tecnici incaricati di garantire l’esercizio in sicurezza dell’impianto elettrico.

All’URI fa capo la responsabilità complessiva dell’impianto elettrico durante l’esercizio normale dello stesso e non, quindi, durante l’esecuzione di interventi manutentivi sullo stesso: durante queste operazioni, la norma CEI 11-27 prevede che la responsabilità di garantire la sicurezza dell’impianto elettrico venga trasferita al Responsabile dell’Impianto (RI).

RESPONSABILE IMPIANTI (RI), PREPOSTO AI LAVORI (PL) E UNITÀ RESPONSABILE DEL LAVORO (URL): CHI SONO E COSA FANNO? 

addetti-lavori-elettrici-norma-cei-11-27-uri-ri-url-pl

La norma CEI 11-27 identifica le figure del: 

  • Responsabile Impianto (RI) durante i lavori elettrici
  • Preposto ai Lavori (PL)
  • Unità Responsabile del Lavoro (URL)

a cui sono attribuite:

  • sostanziali funzioni di pianificazione e gestione dei lavori elettrici
  • e la cui presenza è condizione necessaria per eseguire un “lavoro elettrico”.

L’Unità Responsabile della realizzazione del Lavoro (URL) è definita come l’Unità o Persona alla quale è demandato l’incarico di eseguire il lavoro. La norma CEI 11-27 precisa che qualora la URL sia una sola persona, essa può coincidere con la stessa che ricopre il ruolo di preposto alla conduzione dell’attività lavorativa sul posto di lavoro, ossia il già noto Preposto al Lavoro (PL).

La norma CEI 11-27, non individuando una precisa e rigida organizzazione aziendale finalizzata alla progettazione, al controllo e all’esecuzione dei lavori elettrici, consente al Datore di Lavoro dell’azienda, o comunque al soggetto che ha il compito di creare tale organizzazione, molteplici soluzioni, in funzione delle dimensioni, delle deleghe di funzione e delle competenze aziendali disponibili. L’organizzazione potrà pertanto avere una forma estesa, con persone distinte che svolgono le varie funzioni di URI, RI, URL e PL, ovvero con tutte le possibili contrazioni di tale catena di comando, sino ad arrivare al caso estremo dell’unica persona che svolge tutte tali funzioni.

È importante sottolineare che la norma CEI 11-27, a prescindere che la catena di comando sia estesa, mantenendo distinte in persone fisiche diverse i ruoli di URI, RI, URL e PL, o meno, ribadisce la necessità che le figure professionali del Responsabile Impianto (RI) e del Preposto ai Lavori (PL) vadano individuate sempre prima di poter eseguire "lavori elettrici" .

Per approfondire il riesame della qualifica del personale addetto ai lavori elettrici PES PAV PEI: CLICCA QUI!

RESPONSABILITÀ IN MATERIA DI SICUREZZA DEL LAVORO DELLE FIGURE CHIAVE INDIVIDUATE DALLA NORMA CEI 11-27

Per quanto attiene le responsabilità in tema di salute e sicurezza sul lavoro a carico dei soggetti che rivestono i ruoli di URI, RI, URL e PL, è bene precisare che è impossibile definire a priori una precisa corrispondenza tra queste figure e quelle definite dal D. Lgs. 81/2008, ossia:

  • Datore di Lavoro
  • Dirigente
  • Preposto
  • Lavoratore

Le responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro dell’URI, RI, PL e URL, infatti, dipenderanno dalle effettive strutture organizzative, nonché dai reali compiti svolti.

In linea generale, ma non necessariamente, si può prevedere che, nella gerarchia aziendale:

  • l’URI potrà essere un datore di lavoro o un dirigente
  • il RI potrà assumere il ruolo di dirigente o di preposto
  • il PL o l’URL assumerà anche il ruolo di preposto

QUALE FORMAZIONE SULLA SICUREZZA ELETTRICA PER LE FIGURE URI, RI, URL E PL?

Quanto appena visto, la sovrapposizione tra le figure previste nella norma CEI 11-27 e quelle previste dal D. Lgs. 81/2008 determina la necessità di assoggettare le prime (URI, RI, URL, PL) ad una formazione coerente con il ruolo svolto, con particolare riferimento alla formazione sulla sicurezza prevista dall’art. 37 e dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11.
Per quanto concerne le conoscenze specifiche sul tema della sicurezza elettrica e dei lavori elettrici, si evidenzia anche che, la norma CEI 11-27 prevede esplicitamente che:

  1. l’URI sia PES qualora svolga anche il ruolo di RI (Responsabile dell’Impianto durante i lavori elettrici)
  2. l’URL, se identificata in una persona, deve essere necessariamente una PES
  3. il Preposto ai Lavori sia qualificato come PES (lasciando comunque la possibilità che lo stesso sia qualificato come PAV in casi particolari, non esemplificati nella norma stessa).

Per quanto concerne il Responsabile dell’Impianto, purtroppo la norma non indica esplicitamente il tipo di qualifica. Tuttavia, dal momento che la stessa norma impone che se l’URI svolge anche la funzione di RI sia un PES, chi svolge il ruolo di RI deve essere qualificato come PES. Per le figure del Responsabile dell’Impianto durante i lavori elettrici (RI), dell’Unità Responsabile dei Lavori (URL) e del Preposto Lavori (PL) la tipica formazione per addetti ai lavori elettrici PES PAV PEI non è sufficiente: RI, URL e PL devono avere specifiche competenze per la predisposizione del:

È pertanto opportuno integrare la formazione con specifici corsi CEI 11-27 per RI, URL e PL. Per approfondire la formazione sulla sicurezza del personale coinvolto nei lavori elettriciCLICCA QUI!

Articoli correlati
HAI UN DUBBIO SU UN TERMINE
UTILIZZATO IN QUESTO ARTICOLO?

Trova la risposta nel nostro Glossario, la prima raccolta di tutti gli acronimi e termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.


CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Compilando i seguenti campi sarete contattati o riceverete le informazioni richieste nel più breve tempo possibile

* Campi obbligatori

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679
I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679
Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy ed esprimo il consenso per il trattamento dei dati personali per i processi automatizzati e la profilazione diretta a migliorare i servizi resi.


Ti potrebbe interessare...
Perchè iscriversi
ai nostri corsi?

12 buoni motivi per scegliere i Corsi in aula di Vega Formazione

10 buoni motivi per iscriversi ai Corsi online in elearning di Vega Formazione

FAQ: consulenza
post corso gratuita

Il percorso formativo di Vega Formazione non finisce in aula!

Per tutti i nostri corsisti è disponibile un servizio di consulenza online gratuito!

I nostri docenti ti aspettano per rispondere alle tue domande!

Glossario Salute e
Sicurezza Lavoro

Confuso dalla terminologia tecnica?
Ci pensiamo noi!


Scopri il significato di tutti gli acronimi e i suoi termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO

Il principale riferimento legislativo in Italia

Scarica il documento, scopri la banca dati dedicata e guarda le ultime news sempre aggiornate.