Vuoi diventare Ambassador?     CLICCA QUI
IL BLOG DI VEGA: GUIDA SU AMBIENTE E SICUREZZA

ISO 45001: i Sistemi di Gestione della Sicurezza

La norma ISO 45001 descrive i requisiti per la progettazione, l’attuazione e il mantenimento di un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro (SGSL).

La struttura della norma è quella oramai comune a tutti gli standard relativi ai sistemi di gestione.

Questa struttura è stata definita nel 2012, e si applica ai nuovi standard ISO e alle future revisioni di standard ISO esistenti, con l’obiettivo di uniformare la struttura e i contenuti chiave dei sistemi di gestione per facilitarne l’integrazione e l’impiego da parte delle aziende e delle altre organizzazioni certificate.

Vediamo di seguito un approfondimento sul tema della Norma ISO 45001, trattando i seguenti argomenti:

SCOPO E APPLICABILITÀ DELLA NORMA ISO 45001

La norma ISO 45001, recepita dall’UNI e tradotta in lingua italiana, specifica i requisiti per un sistema di gestione per la sicurezza sul lavoro (SGSL) e fornisce una guida per il suo utilizzo, al fine di consentire alle organizzazioni di predisporre luoghi di lavoro sicuri e salubri, prevenendo lesioni e malattie correlate al lavoro, nonché migliorando proattivamente le proprie prestazioni relative alla sicurezza e salute sul lavoro (SSL).

sgs-iso-45001-gestione-sicurezza

La norma ISO 45001 è applicabile a qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni e dal tipo di attività, che desideri:

  • miglioramento continuo delle prestazioni relative alla SSL;
  • soddisfacimento dei requisiti legali e di altri requisiti;
  • raggiungimento degli obiettivi per la SSL.

L’adozione dello standard non è obbligatoria, ma si ricorda che ogni organizzazione che intende adottare la UNI ISO 45001 al fine di dotarsi di un sistema di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro deve aver già rispettato pienamente i dettami legislativi nazionali in materia.

IL CONTESTO DELL’ORGANIZZAZIONE

Il primo punto che la norma ISO 45001 prevede è l’analisi del contesto, inteso come l’ambiente generale all’interno del quale l’organizzazione è chiamata a svolgere le sue funzioni. Vanno pertanto:

  • analizzati i fattori esterni e interni che determinano l’organizzazione e la possono influenzare;
  • mappate le parti interessate (stakeholder) e individuarne le esigenze e le aspettative pertinenti.

LA LEADERSHIP E LA POLITICA DELLA SICUREZZA NELLA NORMA ISO 45001

L’alta direzione deve dimostrare leadership e impegno. La mancanza di chiare indicazioni sui valori dell’organizzazione e sui principi fondanti, la scarsa assegnazione di risorse umane o tecniche o economiche per tutelare e migliorare la SSL, una definizione poco chiara dei ruoli e delle responsabilità, oltre allo scarso controllo sulla gestione dell’efficacia del sistema sono aspetti che vanno a vanificare il lavoro fatto per l’adozione del sistema di gestione ISO 45001. Senza una leadership decisa e convinta da parte dell’alta direzione non avrebbe senso adottare il sistema.

L’intento dell’alta direzione viene manifestato all’interno della Politica per la SSL, un documento che esprime la visione dell’organizzazione e indica in che modo l’organizzazione intende agire in materia di SSL nel perseguimento della propria missione. Tale documento deve essere divulgato all’interno dell’organizzazione e presentato ai lavoratori attraverso dei brevi momenti formativi, e non semplicemente esponendone una copia in bacheca o consegnandola a mano. In questo modo se ne garantisce una migliore comprensione da parte dei lavoratori.

LA PIANIFICAZIONE: ANALISI DEI RISCHI E DELLE OPPORTUNITÀ

Nel pianificare il sistema di gestione secondo norma ISO 45001 per la SSL, l'organizzazione deve determinare i rischi e le opportunità che è necessario affrontare per conseguire i risultati previsti, prevenire o ridurre effetti indesiderati, e conseguire il miglioramento continuo.

Tra i processi che vanno pianificati prioritariamente c’è quello relativo all’identificazione continua e proattiva dei pericoli lavorativi non solo nelle situazioni o attività abituali dell’organizzazione, ma anche relativamente a situazioni estemporanee e saltuarie, oppure legate a modifiche del ciclo produttivo con conseguente evoluzione dei rischi lavorativi.

Inoltre la norma ISO 45001 prevede che siano pianificate:

  • la valutazione dei rischi per la SSL e gli eventuali altri rischi per il sistema di gestione;
  • la valutazione delle opportunità per la SSL e altre opportunità per il sistema di gestione (opportunità di adattare il lavoro, l'organizzazione del lavoro, l'ambiente di lavoro ai lavoratori, di eliminare i pericoli e ridurre i rischi per la SSL);
  • i requisiti legali e altri requisiti (accordi di lavoro, norme volontarie, ecc.);
  • gli obbiettivi per la SSL e le procedure per il loro raggiungimento.

ATTIVITÀ OPERATIVE E CONTROLLO

Le azioni determinate nella fase di pianificazione vanno attuate stabilendo i criteri operativi per i processi e applicando a questi dei controlli in modo da garantirne il rispetto nell’ottica di migliorare le condizioni di lavoro. È importante conservare prova documentata di quest’attività ai fini di comprovare l’efficacia del sistema.

Tra i processi che vanno definiti secondo la ISO 45001:

  • eliminazione dei pericoli e riduzione dei rischi per la SSL in base alla gerarchia delle misure di prevenzione e protezione;
  • gestione del cambiamento;
  • approvvigionamento di prodotti e servizi;
  • rischi legati alla presenza di appaltatori;
  • gestione delle attività affidate all’esterno;
  • gestione delle emergenze.

L'organizzazione deve stabilire, attuare e mantenere uno o più processi per il monitoraggio, la misurazione, l'analisi e la valutazione delle prestazioni. A tal fine, per garantire l’efficacia e la conformità del sistema di gestione ISO 45001, sono da prevedere audit interni ad intervalli pianificati, assieme al riesame di direzione, che deve essere condotto in modo rigoroso.

Si ricorda che l’organizzazione che volesse certificare il proprio sistema di gestione deve rivolgersi ad un ente di certificazione terzo che andrà a verificare la conformità rispetto allo standard ISO. La certificazione ISO 45001 oltre a garantire il rispetto degli standard di sicurezza e salute sul lavoro, migliora la reputazione e la credibilità delle aziende.

MIGLIORAMENTO CONTINUO

Come già anticipato il miglioramento dei livelli di sicurezza e salute è uno degli obbietti che l’organizzazione deve perseguire e che deve essere pianificata anche all’interno del sistema di gestione ISO 45001.

Mentre è implicito che in caso di incidenti, infortuni e non conformità, il miglioramento sia necessario per sanare le criticità emerse, il concetto del miglioramento continuo è di più ampio respiro. Si basa sul concetto che qualsiasi situazione può essere migliorata. La norma UNI ISO 45001 indica come possibili spunti di miglioramento:

  • le nuove tecnologie;
  • le buone prassi interne ed esterne all’organizzazione;
  • i suggerimenti e le raccomandazioni delle parti interessate;
  • nuove conoscenze degli aspetti relativi alla sicurezza e alla salute sul lavoro;
  • nuovi materiali e/o migliori prestazioni;
  • i cambiamenti nelle capacità e nelle competenze dei lavoratori;
  • l’ottenimento di prestazioni migliori con minori risorse (semplificazione, ottimizzazione, ecc.).

COME ACQUISIRE COMPETENZE SULLA ISO 45001?

Se sei interessato ad approfondire i contenuti della normativa ISO 45001, partecipa al nostro corso. CLICCA QUI!

PER APPROFONDIMENTI SUI SISTEMI DI GESTIONE

Vedi gli approfondimenti sui sistemi di gestione per la sicurezza, la tutela ambientale e la qualità.

Nell’ottica di aiutare le aziende nell’adozione ed implementazione di sistema di gestione sulla sicurezza e salute sul lavoro secondo la norma ISO 45001, Vega Formazione organizza dei corsi specifici. Consulta la nostra offerta formativa: CLICCA QUI!

Articoli correlati
HAI UN DUBBIO SU UN TERMINE
UTILIZZATO IN QUESTO ARTICOLO?

Trova la risposta nel nostro Glossario, la prima raccolta di tutti gli acronimi e termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.


CONTATTACI PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Compilando i seguenti campi sarete contattati o riceverete le informazioni richieste nel più breve tempo possibile

* Campi obbligatori

CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679
I dati personali saranno trattati come indicato nella nostra informativa sulla privacy, predisposta ai sensi del Regolamento UE 2016/679
Confermo di aver letto l'informativa sulla privacy ed esprimo il consenso per il trattamento dei dati personali per i processi automatizzati e la profilazione diretta a migliorare i servizi resi.


Ti potrebbe interessare...
Perchè iscriversi
ai nostri corsi?

12 buoni motivi per scegliere i Corsi in aula di Vega Formazione

10 buoni motivi per iscriversi ai Corsi online in elearning di Vega Formazione

FAQ: consulenza
post corso gratuita

Il percorso formativo di Vega Formazione non finisce in aula!

Per tutti i nostri corsisti è disponibile un servizio di consulenza online gratuito!

I nostri docenti ti aspettano per rispondere alle tue domande!

Glossario Salute e
Sicurezza Lavoro

Confuso dalla terminologia tecnica?
Ci pensiamo noi!


Scopri il significato di tutti gli acronimi e i suoi termini tecnici utilizzati in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro.

TESTO UNICO SICUREZZA SUL LAVORO

Il principale riferimento legislativo in Italia

Scarica il documento, scopri la banca dati dedicata e guarda le ultime news sempre aggiornate.